Veglia vocazionale

Sabato 16 aprile alle ore 20, alcune famiglie della scuola, dopo il pomeriggio di gioco, insieme alle suore della comunità si sono riunite nella cappella Regina Carmeli per trascorrere un’ora di adorazione. La preghiera, accompagnata con canti e la dolce musica della cetra, era rivolta alle vocazioni. Mentre fuori dalla porticina i giovani iniziavano a radunarsi per decidere dove trascorrere la serata, un piccolo gruppo di fedeli ha deciso di fermarsi e chiedere a Gesù in abbondanza il suo Spirito perchè possa giungere a tanti cuori il desiderio di seguirlo. La Parola proclamata ha illuminato due momenti importanti della storia: il sì di Maria e la chiamata dei primi discepoli, secondo il racconto di Giovanni.  Un momento di serenità vera e di intercessione che fa bene al cuore e dona tanta gioia. Al termine della preghiera abbiamo portato all’altare, come segno, il nostro grazie a Dio per la sua infinita, tenera misericordia.

UN BELLISSIMO MOMENTO DI PREGHIERA

Posillipo Melania, alunna della classe IV Scuola Primaria Regina Carmeli

Sabato  16  aprile dalle 20:30 fino alle 21:30 c’è stato un bellissimo momento di preghiera, nella cappella delle Suore. Il tema dell’incontro è stato “Ricco di misericordia …. ricchi di GRAZIE !!! “

Appena arrivati nella cappella le Suore hanno iniziato a leggere un libretto di preghiera, dove erano stati riportati il vangelo e dei salmi, durante queste letture Suor Fernanda ha suonato la CETRA, ossia uno strumento a corde.

Successivamente le Suore hanno distribuito dei foglietti sui quali abbiamo scritto “Grazie” e il nostro nome e dopo l’abbiamo posto davanti all’altare e ci siamo presi un’immagine dove c’era una preghiera che abbiamo anche letto.

Infine ci siamo salutati e siamo tornati a casa!

Una preghiera che mi è rimasta impressa è:

O Maria, Donna del sì,

da tutte le strade del mondo

veniamo verso di te

portando nel cuore

la nostalgia di un volto:

un volto di Madre!Tu sei la Madre!

Il tuo sì umile, coraggioso e docile

ha dato una Casa all’Eterno

e l’ha reso nostro fratello: Dio con

noi, l’Emmanuele …. Per sempre.

Tu sei la Madre!

Fa nascere dentro di noi

Il cuore sereno di un bimbo

Che tende con fiducia

La mano al suo Dio,

per sentire l’abbraccio che spegne ogni paura

con una benefica inondazione di pace.

O Maria, insegnaci il tuo sì.

Grazie suore per questi attimi di eternità!

 

NEL SILENZIO INCONTRARE DIO

Ecco come si è espressa una ragazzina che ha partecipato ad una semplice iniziativa proposta a scuola dalle Suore Carmelitane. L’occasione della veglia nella cappella della comunità religiosa (e anche della scuola) è stata la preghiera per le vocazioni in occasione della 53° giornata mondiale di preghiera per le vocazioni celebratasi domenica 17 aprile.

Pregare fa sempre bene e trovare spazi e tempi in cui entrare nella propria interiorità e nel silenzio incontrare Dio è un “miracolo” nel nostro tempo supertecnologico e ipercinetico. Se questo poi si comincia a sperimentarlo da piccoli c’è una probabilità maggiore che da grandi si nutre la propria vita della presenza di Dio.

Con questa veglia le Suore hanno inaugurato un altro percorso da compiere insieme a tanti fratelli e sorelle, piccoli e grandi, che lo vorranno. un’ora di preghiera e adorazione una volta al mese. L’appuntamento è per un sabato ogni mese alle 20.00 presso le Suore Carmelitane, corso A. Moro 323 (davanti all’anfiteatro) S. Maria C.V.

Non si senta esonerato o escluso nessuno. L’appuntamento è anche per te!