Ho provato un’emozione grandissima quando sono entrato per la prima volta in quel laboratorio di falegnameria.

Noi maschi dobbiamo realizzare un “abat-jour” ovvero una lampada da comodino.

Io sono felicissimo di fare questa lampada, perché finalmente potrò realizzare qualcosa con le mani, così alla fine sarò soddisfattissimo.

Noi, all’inizio, l’abbiamo levigata e dipinta.

Io l’ho dipinta tutta di verde.

Alla prossima lezione inizieremo ad incollare con la colla a caldo…

Che bello!

Domenico P.

 

“Mi potete dare un ago?”

“Dov’è il filo da imbastire?”

Che bello il laboratorio di CUCITO!

Durante il pomeriggio, dopo la ricreazione, il giovedì e il venerdì, noi di 5° faremo due laboratori: cucito per le ragazze, falegnameria per i ragazzi.

Noi ragazze, con Antonella, Alessandra e Annalisa, le tre mamme che ci aiutano, stiamo realizzando un cestino porta-pane.

Io lo sto facendo di colore rosa, con i fiocchetti brillantinati.

Prima abbiamo fatto l’imbastitura per le pieghe, e poi cuciremo a macchina.

“Ehi mi servono le forbici!”

“Signora scusate va bene come ho fatto?”

Mi ricordo un momento in cui io stavo cucendo i nastri e avevo chiesto alla signora Alessandra un piccolo aiutino per fare il nodo all’estremità del filo… il problema è che né io né lei riuscivamo in questa difficile impresa!

Ringrazio le tre mamme e le suore, perché sono stata molto contenta di questo laboratorio!!

Sabrina